Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

PORTUS Port-City Relationship and Urban Waterfront Redevelopment

LAST UPDATE, June 12, 2019
enesptit
Select page:
Scroll to top

Top


PORTUSplus 

Call for Papers 2015

 

 

La “Call for paper” per PORTUSplus (https://www.portusonline.org/portusplus/call-for-papers-2015) è finalizzata alla raccolta e alla diffusione sul web di documenti scientifici a carattere interdisciplinare, focalizzati su diverse tematiche di interesse per quanto riguarda le città portuali e i waterfront urbani. La finalità è soddisfare la domanda di conoscenza e di diffusione relativa a nuove ricerche, politiche, processi e azioni in modo da animare il dibattito interdisciplinare.

 

La “Call for paper” è aperta a contributi del mondo scientifico, universitario e culturale, di esperti e tecnici, di chi opera all’interno di istituzioni e centri di ricerca, e in generale di tutti coloro che hanno a vario titolo conoscenze ed esperienze nelle diverse discipline che riguardano le tematiche indicate di seguito:

 

 

A.       Storia della città portuale

B.       Economia e attività

C.       Città portuale contemporanea e nuovi modelli di relazione porto-città

D.       Scenari futuri: pianificazione e visioni strategiche

E.        Riconversione di waterfront urbano-portuali

F.        Architettura e paesaggio della città portuale

G.       Sviluppo urbano-portuale e sostenibilità ambientale

H.       Cultura e identità

I.        Didattica della città portuale

J.        Infrastrutture, trasporto, intermodalità, logistica

K.       Porto, città e territorio

 

I paper inviati saranno sottoposti ad un “Review Committee”, composto da prestigiosi esperti internazionali del settore e, se ritenuti meritevoli, saranno pubblicati sul journal digitale PORTUSplus.

 

PORTUSplus è consultabile sul sito web https://www.portusonline.org/portusplus.

 

A tutti i paper che saranno selezionati dal “Review Committee” per essere pubblicati su PORTUSplus, sarà attribuito il codice ISSN (2039-6422), “International Standard Serial Number” che identifica le pubblicazioni in serie.

 

Si potrà partecipare alla selezione dei contributi, rispondendo alla “Call for paper” entro il 15 Novembre 2015, con le modalità previste dal bando.

 

 

Tematiche

 

Le tematiche affrontate nei paper potranno riguardare la pluralità delle dinamiche che interessano le città portuali e i waterfront urbani, dal punto di vista dei diversi approcci scientifico-disciplinari (economico, sociale, urbanistico, culturale, etc). In particolare, le proposte dovranno avere come oggetto un argomento correlato agli ambiti tematici di seguito specificati:

 

 

A.         Storia della città portuale

 

Questa sezione è dedicata alla pubblicazione di articoli e lavori di ricerca focalizzati sullo studio, sulla riflessione e sull’analisi dello sviluppo storico dei porti e delle città portuali a partire dai primi insediamenti di epoca preistorica fino alla metà del XX secolo.

Gli articoli potranno presentare sia una panoramica di stadi o periodi specifici del passato delle città portuali, che aspetti parziali delle relazioni dei porti con le loro città, siano essi di carattere urbano, socio-economico, ambientale, culturale, etc.

 

 

B.         Economia e attività

 

Sezione dedicata allo studio dell’economia portuale dal punto di vista delle attività e del business imprenditoriale e commerciale che queste generano. Saranno pertanto pubblicati articoli dedicati allo studio di questioni riguardanti le funzioni economiche del porto, gli agenti e i fattori di produzione presenti in essi, e in particolare: 

- Le differenti attività del porto: la pesca, i settori connessi alle attività portuali (la costruzione navale, i cantieri, la realizzazione di infrastrutture, attrezzature e opere portuali, le industrie insediate nei porti, etc.); il tempo libero e il turismo legati a specifiche installazioni (crociere, diporto nautico e sportivo, strutture culturali e di intrattenimento, etc.); il commercio e il trasporto marittimo; il lavoro nei porti.

- L’impatto economico dei porti: il ruolo dei porti e l’economia urbana, regionale e nazionale; la valutazione dell’impatto economico dei porti, le metodologie di studio, le esperienze concrete.

 

 

C.         Città portuale contemporanea e nuovi modelli di relazione              porto-città

 

Sezione dedicata alle dinamiche e alle trasformazioni recenti delle città portuali, ai processi di mutamento che interessano oggi questo tipo di città, e a mutamenti, effetti e impatti che tali processi stanno producendo.

 

Questa sezione accoglierà inoltre articoli finalizzati a presentare la complessità e l’ampia casistica di relazioni città-porto, di interazioni, conflitti e sinergie, affrontando questioni come l’amministrazione e la gestione delle città portuali e dei porti, la conflittualità, gli strumenti e le pratiche di concertazione.

 

 

D.        Scenari futuri: pianificazione e visioni strategiche

 

In questa sezione troveranno spazio diverse categorie di articoli, tra cui:

- Disegni, progetti ed esperienze di pianificazione portuale e urbano-portuale alle differenti scale e in diversi ambiti territoriali.

- Studi di carattere metodologico ed epistemologico sulla pianificazione urbana e portuale, sugli strumenti e le tecniche di pianificazione, siano essi di carattere integrato (piani strategici) o urbani, economici, infrastrutturali.

- Articoli finalizzati ad analisi e riflessioni sulla città portuale del futuro e sul futuro delle città portuali, a sfide, reti e opportunità che porti e città si troveranno ad affrontare nel medio e lungo termine, o a studi concettuali, a visioni e proposte innovative.

 

 

E.         Riconversione di waterfront urbano-portuali

 

Questa sezione comprenderà testi incentrati su questioni come:

- La rivitalizzazione di antichi ambiti portuali per usi urbani: ideazione e progettazione per la rigenerazione dei fronti d’acqua; tipologie, criteri, modelli e sostenibilità degli stessi; nuovi paesaggi urbano-portuali derivati dalla riqualificazione di antichi ambiti spaziali; architetture e piani urbanistici dei “waterfront”; articolazione fisica e funzionale dei fronti urbano-portuali in città; l’impatto urbano della rigenerazione di ambiti portuali obsoleti.

- La gestione e l’amministrazione dei fronti urbano-portuali: quadro normativo, modelli di promozione e valorizzazione dei “waterfront”; redditività e sostenibilità finanziaria; investimento pubblico e privati; impatto economico della riqualificazione dei fronti d’acqua.

 

 

F.         Architettura e paesaggio della città portuale

 

Sezione dedicata alla pubblicazione di studi relativi a:

- Progetti urbani e realizzazioni in ambiti spaziali di contatto tra porto e città, di edifici e immobili rilevanti per la singolarità funzionale o architettonica.

- Complessi urbani, industriali o di altro tipo ispirati agli elementi caratterizzanti il paesaggio portuale (navi, container, etc.).

- Recupero di strutture e immobili portuali (moli, negozi, magazzini, terminal marittimi, fari e segnali marittimi).

Allo stesso tempo questa sezione da spazio a contributi relativi al paesaggio dei porti e delle città portuali, all’analisi della loro morfologia, alla progettazione e allo sviluppo di interventi specifici.

 

 

G.         Sviluppo urbano-portuale e sostenibilità ambientale

 

Uno degli ambiti in cui negli ultimi anni si sono verificate problematiche evidenti di relazione dei porti con i contesti urbani è quello della sostenibilità ambientale. La finalità di questa sezione è di pubblicare articoli in cui:

- Si analizza la problematica ambientale derivata dalle attività portuali e i suoi effetti sull’ambiente naturale e urbano, e si contestualizzano aspetti generali e specifici.

- Si presentano concetti, strumenti di carattere tecnologico, normativo, metodologico e di controllo per la gestione ambientale dei porti.

- Si descrivono esperienze ed esempi di sostenibilità delle città portuali, di tutela dell’ambiente naturale, di miglioramento della qualità della vita urbana.

- Si presentano innovazioni e nuove proposte per la sostenibilità ambientale o sul cambiamento climatico.

 

 

H.        Cultura e identità

 

Area tematica dedicata alla pubblicazione di studi su questioni quali:

- Il patrimonio culturale delle città portuali: patrimonio marittimo e portuale (materiale e immateriale); conservazione, valorizzazione e arricchimento.

- La memoria culturale delle città portuali attraverso strutture come biblioteche, musei marittimi e portuali, archivi.

- I porti, riferimento culturale: i porti e la cultura scritta (linguaggio e comunicazione, letteratura, stampa); i porti e la cultura audiovisiva (musica, cinema, fotografia); i porti e le arti visive (disegno, pittura, incisione, scultura); i porti e le necessità vitali (alimentazione, attività culinarie, cibo e bevande); abbigliamento (indumenti, accessori, moda), etc.

- I porti e l’identità urbana: elementi caratteristici dei nuclei portuali (simboli e simbolismo della città portuale, metafore e porti, immaginario delle città portuali); idea della città portuale (percezione e significato, emozioni della città portuale, etc.).

 

 

I.          Didattica della città portuale

 

L’oggetto di questo sezione è:

- Diffondere studi destinati a facilitare la conoscenza e l’insegnamento della città portuale tra lo popolazione studentesca.

- Divulgare lavori, studi o ricerche orientati all’esplorazione, alla riflessione e all’approfondimento delle possibilità pedagogiche dei porti; definire i contenuti, e adeguare gli stessi al livello scolastico; concepire schemi esplicativi, strategie, metodi e strumenti per la diffusione e l’assimilazione delle conoscenze.

- Presentare esempi ed esperienze didattiche di differenti tipologie, e a tutti i livelli educativi, con la finalità di spiegare il fenomeno della città portuale in tutte le differenti sfaccettature coesistenti in esso.

 

 

J.          Infrastrutture, trasporto, intermodalità, logistica

 

Questa sezione ospiterà studi incentrati sulla descrizione e l’analisi dei porti e dei relativi impatti sul tessuto e sulle attività della città. Le tematiche principali della sezione sono:

- Ruolo del porto e della città nella catena logistica: trasporti, intermodalità, terminal, servizi avanzati e gerarchia di porti e città portuali.

- Investimenti, pianificazione, crescita portuale e sviluppo urbano: nuove tecnologie marittimo-portuali e relativi impatti potenziali sulla città.

- Progresso, innovazione e nuovi modelli nelle discipline di studio dei porti: ingegneria, architettura, geografia, economia, legislazione, sociologia portuale e città.

 

 

K.         Porto, città e territorio

 

Il luogo e lo situazione dei porti delle porte e delle città nello spazio, la loro collocazione fisica, l’inserimento urbano delle attività portuali, le relazioni delle città portuali con il territorio, l’entroterra, la configurazione e il funzionamento delle reti di porti e città portuali, le strategie di cooperazione e capacità dei porti di attrarre i flussi del trasporto marittimo, sono alcune delle linee tematiche che danno contenuto a questa sezione.

 

 

Lingua

 

I documenti possono essere inviati esclusivamente nelle seguenti lingue: inglese, spagnolo, francese, portoghese, italiano.

 

 

 

Modalità di presentazione dei paper

 

Le modalità di partecipazione alla “Call for paper” prevedono, a richio di esclusione, l’invio:

 

  • della Dichiarazione di Responsabilità (Allegato A) e del Modulo di Adesione (Allegato B), compilati e firmati da ogni autore (file .DOC con firma digitale, oppure file .PDF/file .JPG con scansione della firma originale);
  • di un “Abstract” in file .DOC di massimo 1.500 caratteri – spazi inclusi – in lingua inglese, secondo il Format Predefinito (Allegato C)
  • di un “Report” in file .DOC di circa 20.000 caratteri – spazi inclusi – con immagini, grafici, tabelle e relative didascalie, secondo il Format Predefinito (Allegato C);
  • di immagini in alta definizione, 300 dpi, file .JPG/file .TIFF;
  • di un breve Profilo dell’Autore (Allegato D) in file .DOC.

 

Gli Allegati sono scaricabili di seguito.

 

 

Allegato A: Dichiarazione di Responsabilità

Clicca qui sotto per scaricare l’allegato.

 

 

 

gb         EN-ATTACHMENT A_Declaration of Responsibility

 

es         ES-ANEXO A_Declaración de Responsabilidad

 

it         IT-ALLEGATO A Dichiarazione di responsabilità

 

fr         FR-ANNEXE A-Déclaration de responsabilité

 

pt_         PT-ANEXO A_Declaração de Responsabilidade

 

 

Allegato B: Modulo di Adesione

Clicca qui sotto per scaricare l’allegato.

 

 

gb        EN-ATTACHMENT B_Registration Form

 

es        ES-ANEXO B_Formulario de Adhesión

 

it        IT-ALLEGATO B_Modulo Adesione

 

fr        FR-ANNEXE B_Module d’Adhèsion

 

pt_        PT-ANEXO B_Formulário de Registo

 

 

Allegato C: Format Predefinito

Clicca qui sotto per scaricare l’allegato.

 

 

 

gb       EN-ATTACHMENT C_Required Format

 

es        ES-ANEXO C_Formato Predefinido

 

it        IT-ALLEGATO C_Formato Predefinito

 

fr        FR-ANNEXE C_Forme Imposé

 

pt_        PT-ANEXO-C_Formato Requerido

 

 

Allegato D: Profilo dell’Autore

Clicca qui sotto per scaricare l’allegato.

 

 

 

gb       EN-ATTACHMENT D_Profile of the Author

 

es       ES-ANEXO D_Perfil del Autor

 

it       IT-ALLEGATO D_Profilo autore

 

fr       FR-ANNEXE D_Profil Auteur

 

pt_        PT-ANEXO D_Perfil do Autor

 

 

 

I paper pervenuti saranno valutati sulla base dei criteri già utilizzati nelle precedenti edizioni (originalità dei contenuti, qualità scientifica, chiarezza dell’esposizione, rilevanza nel campo disciplinare, contributo al dibattito scientifico, illustrazioni, riferimenti bibliografici, etc.), confidando sull’esperienza dei membri del “Review Committee” nei diversi ambiti tematici e disciplinari. Il processo di selezione sarà svolto in modo che ogni paper sia valutato, con procedura anonima, da due o tre esperti.

 

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di pubblicare contributi originali e di qualità, dedicati all’approfondimento dei temi della relazione città-porto e della riqualificazione dei waterfront urbani, che evidenzino un significativo progresso scientifico delle proposte.

 

 

Per i seguenti motivi non rientrano nelle finalità di PORTUSplus, e non saranno presi in considerazione:

 

  • paper esclusivamente descrittivi; relazioni tecniche di progetti; proposte elaborate in occasione di concorsi di progettazione;
  • paper presentati in edizioni precedenti di PORTUSplus, che non essendo stati valutati positivamente dal “Review Committee”, non sono stati pubblicati sul journal di RETE.
  • paper già pubblicati in altre riviste;
  • paper redatti da un numero di autori superiore a tre;
  • paper elaborati da uno o più autori che affrontano temi o casi-studio già analizzati dagli stessi e inviati in precedenti edizioni o per la stessa “Call for paper”.

 

 

 

Scadenza per la presentazione dei paper

 

I paper, da sottoporre al ”Review Committee”, dovranno essere inviati alla Segreteria Scientifica di PORTUSplus entro il 15 Novembre 2015.

 

I risultati della selezione ad opera del ”Review Committee” verranno comunicati mediante e-mail ai singoli autori.

 

I paper scelti saranno pubblicati nella sezione “PORTUSplus” del sito web di PORTUS (https://www.portusonline.org/portusplus) prevedibilmente nel Marzo 2016.

 

 

 

Review Committee

 

I paper inviati saranno sottoposti ad un “Review Committee”, costituito da Esperti Internazionali nelle tematiche indicate. Esso avrà il compito di individuare i contributi che rispondono ai requisiti richiesti e soddisfano i seguenti criteri: originalità di approccio e di metodologia, chiarezza e ordine dei contenuti, qualità e completezza della presentazione, livello scientifico-accademico, ambito di applicazione dei risultati.

 

Ogni paper sarà sottoposto in forma anonima alla valutazione di almeno due membri del “Review Committee” e il giudizio espresso sarà insindacabile. Inoltre, in caso di valutazioni discordanti degli esperti la decisione finale circa la pubblicazione o meno del contributo spetterà al Direttore del Comitato Scientifico di RETE.

 

 

 

Segreteria Scientifica

 

Per l’invio dei paper e per ulteriori informazioni è possibile fare riferimento alla Segreteria Scientifica di PORTUSplus:

 

Arch. Oriana Giovinazzi

 

Indirizzo mail: portusplus@portusonline.org

 

 

La “Call for papers 2015” per PORTUSplus è scaricabile qui di seguito:

 

 

gb       EN_NEW Call for Papers 2015     pdf-icon-

 

es       ES_NEW Call for Papers 2015     pdf-icon-

 

it       IT_NEW Call for Papers 2015       pdf-icon-

 

fr       FR_NEW Call for Papers 2015      pdf-icon-

 

pt_       PT_NEW Call for Papers 2015      pdf-icon-